Codice Etico


CODICE ETICO di ANEV

Associazione Nazionale Energia del Vento

 
Sommario

  1. Premessa
  2. Principi generali
  3. Uso del Codice etico
  4. Principi di condotta nell’esercizio delle attività dell’Anev
    • 4a) Legalità
    • 4b) Correttezza e imparzialità
    • 4c) Trasparenza
    • 4d) Salute, sicurezza e ambiente
    • 4e) RiservatezzA
    • 4f) Relazioni e rapporti con l’esterno
  5. Dipendenti
  6. Associati
  7. Organi di Controllo

*   *   *

PREMESSA

  • 1.1 L’Associazione Nazionale Energia del Vento (di seguito, ‘ANEV’ o l’‘Associazione’) è un’associazione di protezione ambientale senza fini di lucro, i cui associati sono rappresentati da produttori e operatori di energia elettrica da fonte rinnovabile e di tecnologia, impiantisti, progettisti, studi ingegneristici e ambientali, trader elettrici e sviluppatori che operano nel rispetto delle norme e dei regolamenti Gli associati sono suddivisi in soci onorari, soci sostenitori, soci collettivi e soci individuali.
  • 1.2 Ai sensi dell’art. 3 dello Statuto, ANEV:
    • (a) concorre alla promozione e utilizzazione delle fonti rinnovabili in un rapporto equilibrato tra insediamenti e natura;
    • (b) promuove la ricerca e lo sviluppo tecnologico finalizzato all’utilizzo delle risorse rinnovabili e all’uso razionale dell’energia;
    • (c) si impegna a raccogliere, elaborare e diffondere dati e ogni informazione utile alla conoscenza delle problematiche correlate all’uso delle fonti rinnovabili attraverso i mass – media e qualsiasi altro mezzo di divulgazione, ivi comprese pubblicazioni per conto terzi che non siano in contrasto con lo scopo sociale dell’associazione;
    • (d) si impegna, altresì, in tutte le azioni sopra riportate, ad evidenziare la valenza ambientale della produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile in funzione del risparmio energetico e della riduzione delle sostanze inquinanti responsabili del degrado dell’ambiente sia locale che globale;
    • (e) si impegna ad intrattenere rapporti con le istituzioni pubbliche al fine di rappresentare in queste sedi le esigenze dell’associazione e dei suoi associati
  • 1.3 Dal punto di vista istituzionale sono organi dell’ANEV:
    • l’Assemblea Generale;
    • il Consiglio Direttivo;
    • la Giunta Esecutiva;
    • il Presidente;
    • il Collegio dei Revisori;
    • i Probiviri
  • 1.4 Nel perseguire i propri scopi associativi, l’ANEV si impegna ad una condotta corretta e imparziale
  • 1.5 Tutti i rapporti istituzionali ed interpersonali dovranno essere improntati a integrità e lealtà e dovranno essere intrattenuti senza conflitto tra gli interessi propri dell’ANEV e quelli Di conseguenza l’Associazione richiede ai i propri soci, dipendenti, componenti degli organi sociali e a ogni altro destinatario del Codice nello svolgimento delle loro mansioni o dei loro compiti il rispetto dei più elevati standard di condotta negli affari e nei comportamenti in linea con principi ed i dettami contenuti nel presente Codice.
  • 1.6 Il Codice etico adottato dall’ANEV ha come obiettivo di fornire le linee guida sul comportamento etico, rappresentando un supporto per i destinatari al fine di consentire a questi ultimi l’efficace perseguimento dello scopo dell’Associazione. Il Codice costituisce il programma di ANEV per assicurare un efficace prevenzione e rilevazione di violazioni di leggi e di disposizioni regolamentari applicabili alla propria attività, e deve considerarsi l’elemento fondamentale del modello organizzativo di gestione e controllo che l’Associazione si impegna fin d’ora a rafforzare e sviluppare.
  • 1.7 A tal fine si garantisce:
    • la tempestiva diffusione e pubblicità del Codice presso gli associati, i dipendenti e i componenti degli organi sociali;
    • che tutti gli argomenti e le modifiche siano tempestivamente portate a conoscenza di tutti i destinatari del Codice;
    • l’adozione di provvedimento sanzionatori equi e commisurati al tipo di violazione del Codice con riferimento alle disposizioni di legge e di contratto governanti la materia;
    • a tutti i destinatari che segnalino violazioni del Codice o delle norme di sicurezza agli organi designati per l’adozione dei pertinenti provvedimenti, di non essere soggetti ad alcuna forma di ritorsione;

PRINCIPI GENERALI

 

  • 2.1 Equità, fiducia, onestà, integrità e rispetto delle leggi sono i valori che devono caratterizzare le relazioni dei destinatari con l’associazione, i fruitori, i fornitori, i concorrenti e con tutti coloro che per diverse ragioni e funzioni interagiscono con l’ANEV.

 

  • 2.2 La collaborazione, intesa sia a livello locale che internazionale fra soggetti interessati allo sviluppo ed alla valorizzazione di solidi legami culturali e umani, è un valore ispiratore.

 

  • 2.3 La disponibilità intesa come mettere al servizio degli associati il patrimonio di conoscenze e relazioni, ha come unica finalità la rappresentanza degli scopi perseguiti dall’ANEV.

 

  • 2.4 La professionalità, la lealtà e la trasparenza sia nei rapporti interni tra tutti coloro che a diverso titolo contribuiscono alle attività di formazione e informazione sia nei confronti delle categorie esterne che vengano in contatto con l’ANEV, è un valore fondamentale.

 

 

 

USO DEL CODICE ETICO

  • 3.1 Il Codice si applica ai soci, ai membri degli organi sociali, al Presidente e ai dipendenti di ANEV, nonché a tutti coloro che operano per il conseguimento degli obiettivi dell’Associazione, quale che sia il rapporto che li lega alla stessa (di seguito, i ‘Destinatari’).

 

  • 3.2 Il Codice è portato a conoscenza di tutti i Destinatari in luoghi accessibili e con le modalità più appropriate, inoltre può essere richiesto al Consiglio Direttivo o scaricato dal sito internet dell’Associazione.

 

  • 3.3 Il Codice può essere soggetto a revisione da parte dell’Assemblea generale dell’ANEV, che terrà conto delle evoluzioni normative e dell’esperienza acquisita nell’applicazione del codice Le eventuali revisioni saranno rese disponibili a tutti gli interessati e saranno opportunamente pubblicate.

 

PRINCIPI DI CONDOTTA NELL’ESERCIZIO DELLE ATTIVITA’ DELL’ANEV

4 l’Associazione ha come principio imprescindibile il rispetto di leggi e regolamenti e non inizierà o perseguirà alcun rapporto con chi non intenda adottare e rispettare tale principio. In nessun caso il perseguimento dell’interesse dell’Associazione può giustificare una condotta non rispettosa delle normative applicabili.

  • IV.a Legalità

    4.1 L’Associazione conduce la propria attività nel rispetto della legge, dei regolamenti, delle disposizioni statutarie e delle normative comunitarie applicabili, adottando comportamenti conformi a criteri di trasparenza, onestà, integrità, etica e respingendo ogni comportamento illegittimo o comunque scorretto (verso la comunità, le pubbliche autorità, i lavoratori e i concorrenti).

  • IV.b Correttezza e imparzialità

    4.2 I Destinatari operano con imparzialità, adottando le iniziative e le decisioni nella massima I Destinatari si impegnano altresì ad agire correttamente al fine di evitare situazioni di conflitto di interessi, intendendosi per tali tutte le situazioni in cui il perseguimento del proprio interesse sia in contrasto con gli interessi e la mission dell’Associazione.

  • IV.c Trasparenza

    4.3 Il principio della trasparenza si fonda sulla veridicità, accuratezza e completezza dell’informazione resa sia all’esterno sia all’interno dell’Associazione. Tutti i soggetti che operano per conto o in nome dell’ANEV sono tenuti a intrattenere e sviluppare i rapporti e le relazioni con tutte le categorie di soggetti interessati impostando il loro comportamento alla buona fede, correttezza e trasparenza, nel rispetto dei programmi ed obiettivi concordati ed in modo disinteressato e con spirito di servizio.

  • IV.d Salute, sicurezza e ambiente

    4.4 L’ANEV non solo pretende ed opera per il rispetto delle norme in materia di sicurezza, tutela della salute e dell’ambiente, ma in questo campo non accetta alcun compromesso.

    • 4.4.1 Nella gestione dei parchi eolici da parte dei soci, l’ANEV persegue l’obiettivo di garantire la tutela della salute, sicurezza ed ambiente che considera fattori decisivi per il suo successo.
    • 4.4.2 – Tutti coloro che lavorano nella o per l’ANEV sono responsabili della buona gestione di salute, sicurezza e ambiente.
    • 4.4.3 Tutti i dipendenti devono rispettare rigorosamente le leggi, le norme di legge e le disposizioni in materia di salute e sicurezza sul Nelle applicazioni delle attività ad essi affidate, con particolare riguardo all’utilizzo di mezzi o strumenti protettivi laddove previsti e forniti e seguendo scrupolosamente le procedure e/o i protocolli previsti per la loro posa o messa in opera. Ogni dipendente non deve porre altri dipendenti di fronte a rischi inutili o potenziali che possono provocare danni alla salute o incolumità fisica.
    • 4.4.4 Ambiente. L’ANEV rispetta ed ottempera a tutte le leggi e regolamenti in materia, ispirandosi ai seguenti principi: (a) non inquinare; e (b) sviluppare tecniche sempre più compatibili con l’ambiente. In particolare, l’Associazione si impegna:
      • al rispetto di tutte le normative vigenti in tema di ambiente ed inquinamento e scrupolosa attenzione ad ogni condotta che possa offendere il comune senso dell’educazione ambientale;
      • all’attuazione e osservazione di programmi di raccolta differenziata di rifiuti, riciclaggio di materiali e smaltimento di rifiuti speciali;
      • alla riduzione di ogni forma di inquinamento, sia essa ambientale, acustica o di qualunque genere.
  • IV.e  Riservatezza
    • 4.5 Le conoscenze sviluppate dall’Associazione sono un patrimonio fondamentale che tutti i Destinatari hanno il dovere di Pertanto i destinatari sono tenuti a non rivelare a terzi informazioni riservate dell’ANEV apprese in costanza del rapporto di lavoro o di collaborazione con lo stesso, se non nei casi autorizzati espressamente dall’Associazione.
    • 4.5.1 Resta inteso che gli obblighi di confidenzialità di cui al paragrafo che precede permangono anche dopo la cessazione del rapporto di lavoro, di collaborazione o associativo.
    • 4.5.2– L’ANEV si impegna a trattare in ottemperanza a tutte le leggi in materia di riservatezza vigenti le informazioni riservate e i dati personali che dovesse raccogliere nello svolgimento delle proprie attività. A tal fine l’Associazione garantisce un elevato livello di sicurezza nell’uso e nella selezione dei sistemi utilizzati per il trattamento dei dati personali e delle informazioni riservate.
  • IV.f. Relazioni e rapporti con l’esterno
    • 4.6.1 Istituzioni pubbliche. I rapporti con le pubbliche istituzioni devono essere gestiti soltanto dai componenti degli organi sociali e dai dipendenti a ciò delegati e debbono essere trasparenti, chiari e coerenti con la normativa di riferimento, nonché con i valori riconosciuti dall’ANEV.
    • 4.6.2 Comunità. L’ANEV si impegna a tenere un comportamento socialmente responsabile nel rispetto di un ambiente pulito, salubre e sicuro, garantendo altresì che la cultura e i valori del territorio in cui opera siano osservati e rispettati.
    • 4.6.3 Rapporti con i mezzi di informazione. La comunicazione ai mezzi di informazione svolge un ruolo importante ai fini della creazione di immagine dell’ANEV. Pertanto l’Associazione si impegna a fornire tutte le informazioni in maniera veritiera ed omogenea e soltanto da parte di persone incaricate della comunicazione ai media.

 

DIPENDENTI

 

  • 5.1 L’ANEV ritiene che la motivazione e la professionalità del proprio personale siano un fattore essenziale e primario per la soddisfazione degli utenti e per la qualità dei servizi offerti.
  • 5.2 I dipendenti pertanto:
    1. sono tenuti ad una rigorosa osservanza delle disposizioni del codice. Ogni violazione delle sue disposizioni potrà avere come conseguenza l’adozione di adeguate misure disciplinari e sanzionatorie;
    2. devono rispettare tutte le leggi e le normative in vigore in ogni occasione in cui la loro attività lavorativa verrà espletata;
    3. devono adottare azioni e comportamenti coerenti con le disposizioni del presente Codice e astenersi da ogni condotta che possa compromettere l’onestà o la reputazione dell’Associazione;
    4. devono segnalare tempestivamente ogni eventuale possibilità di violazione del Codice agli organi competenti;
    5. devono uniformarsi a tutte le disposizioni interne adottate dall’ANEV.

ASSOCIATI

  • 6.1 Oltre al rispetto dei principi generali richiamati ai paragrafi che precedono, gli associati si impegnano a rispettare lo Statuto i Regolamenti interni e le decisioni del Presidente, della Giunta Esecutiva e del Consiglio Direttivo, avallate dall’Assemblea ove richiesto.
  • 6.2 Il Presidente può delegare la rappresentanza dell’Associazione per attività specifiche ai singoli Tale attività di rappresentanza deve essere svolta dai delegati limitatamente alle deleghe ed agli incarichi affidati.
  • 6.3 Gli incarichi, siano essi remunerati o a titolo gratuito, conferiti agli associati vanno espletati con professionalità, autonomia, efficienza, trasparenza nel rispetto dei programmi ed obiettivi concordati ed in modo disinteressato e con spirito di servizio.
  • 6.4 In nessun caso gli associati possono assumere atteggiamenti e intraprendere azioni che siano in contrasto con gli scopi e le finalità statutarie dell’Associazione.

 

ORGANI DI CONTROLLO

 

  • 7.1 Ogni associato si impegna a contribuire fattivamente all’attuazione del presente Codice Etico e a segnalare eventuali violazioni direttamente al Collegio dei Probiviri.
  • 7-2 Il compito di vigilare sull’osservanza e sul funzionamento del presente Codice è affidato al Collegio dei Probiviri il quale, con riferimento alle segnalazioni ricevute, si rivolge al Consiglio Direttivo o al Presidente secondo le rispettive aree di competenza, proponendo, ove ne ricorrono i presupposti, l’adozione degli eventuali provvedimenti correttivi e sanzionatori.

Mettiti in contatto con noi

Telefono: +39 06.42014701
Fax: +39 06.42004838
Email: segreteria@anev.org

Dove siamo

ANEV
Lungotevere dei Mellini 44
Roma
Italia

CODICE ETICO di ANEV

Associazione Nazionale Energia del Vento

 
Sommario

  1. Premessa
  2. Principi generali
  3. Uso del Codice etico
  4. Principi di condotta nell’esercizio delle attività dell’Anev
    • 4a) Legalità
    • 4b) Correttezza e imparzialità
    • 4c) Trasparenza
    • 4d) Salute, sicurezza e ambiente
    • 4e) RiservatezzA
    • 4f) Relazioni e rapporti con l’esterno
  5. Dipendenti
  6. Associati
  7. Organi di Controllo

*   *   *

PREMESSA

  • 1.1 L’Associazione Nazionale Energia del Vento (di seguito, ‘ANEV’ o l’‘Associazione’) è un’associazione di protezione ambientale senza fini di lucro, i cui associati sono rappresentati da produttori e operatori di energia elettrica da fonte rinnovabile e di tecnologia, impiantisti, progettisti, studi ingegneristici e ambientali, trader elettrici e sviluppatori che operano nel rispetto delle norme e dei regolamenti Gli associati sono suddivisi in soci onorari, soci sostenitori, soci collettivi e soci individuali.
  • 1.2 Ai sensi dell’art. 3 dello Statuto, ANEV:
    • (a) concorre alla promozione e utilizzazione delle fonti rinnovabili in un rapporto equilibrato tra insediamenti e natura;
    • (b) promuove la ricerca e lo sviluppo tecnologico finalizzato all’utilizzo delle risorse rinnovabili e all’uso razionale dell’energia;
    • (c) si impegna a raccogliere, elaborare e diffondere dati e ogni informazione utile alla conoscenza delle problematiche correlate all’uso delle fonti rinnovabili attraverso i mass – media e qualsiasi altro mezzo di divulgazione, ivi comprese pubblicazioni per conto terzi che non siano in contrasto con lo scopo sociale dell’associazione;
    • (d) si impegna, altresì, in tutte le azioni sopra riportate, ad evidenziare la valenza ambientale della produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile in funzione del risparmio energetico e della riduzione delle sostanze inquinanti responsabili del degrado dell’ambiente sia locale che globale;
    • (e) si impegna ad intrattenere rapporti con le istituzioni pubbliche al fine di rappresentare in queste sedi le esigenze dell’associazione e dei suoi associati
  • 1.3 Dal punto di vista istituzionale sono organi dell’ANEV:
    • l’Assemblea Generale;
    • il Consiglio Direttivo;
    • la Giunta Esecutiva;
    • il Presidente;
    • il Collegio dei Revisori;
    • i Probiviri
  • 1.4 Nel perseguire i propri scopi associativi, l’ANEV si impegna ad una condotta corretta e imparziale
  • 1.5 Tutti i rapporti istituzionali ed interpersonali dovranno essere improntati a integrità e lealtà e dovranno essere intrattenuti senza conflitto tra gli interessi propri dell’ANEV e quelli Di conseguenza l’Associazione richiede ai i propri soci, dipendenti, componenti degli organi sociali e a ogni altro destinatario del Codice nello svolgimento delle loro mansioni o dei loro compiti il rispetto dei più elevati standard di condotta negli affari e nei comportamenti in linea con principi ed i dettami contenuti nel presente Codice.
  • 1.6 Il Codice etico adottato dall’ANEV ha come obiettivo di fornire le linee guida sul comportamento etico, rappresentando un supporto per i destinatari al fine di consentire a questi ultimi l’efficace perseguimento dello scopo dell’Associazione. Il Codice costituisce il programma di ANEV per assicurare un efficace prevenzione e rilevazione di violazioni di leggi e di disposizioni regolamentari applicabili alla propria attività, e deve considerarsi l’elemento fondamentale del modello organizzativo di gestione e controllo che l’Associazione si impegna fin d’ora a rafforzare e sviluppare.
  • 1.7 A tal fine si garantisce:
    • la tempestiva diffusione e pubblicità del Codice presso gli associati, i dipendenti e i componenti degli organi sociali;
    • che tutti gli argomenti e le modifiche siano tempestivamente portate a conoscenza di tutti i destinatari del Codice;
    • l’adozione di provvedimento sanzionatori equi e commisurati al tipo di violazione del Codice con riferimento alle disposizioni di legge e di contratto governanti la materia;
    • a tutti i destinatari che segnalino violazioni del Codice o delle norme di sicurezza agli organi designati per l’adozione dei pertinenti provvedimenti, di non essere soggetti ad alcuna forma di ritorsione;

PRINCIPI GENERALI

 

  • 2.1 Equità, fiducia, onestà, integrità e rispetto delle leggi sono i valori che devono caratterizzare le relazioni dei destinatari con l’associazione, i fruitori, i fornitori, i concorrenti e con tutti coloro che per diverse ragioni e funzioni interagiscono con l’ANEV.

 

  • 2.2 La collaborazione, intesa sia a livello locale che internazionale fra soggetti interessati allo sviluppo ed alla valorizzazione di solidi legami culturali e umani, è un valore ispiratore.

 

  • 2.3 La disponibilità intesa come mettere al servizio degli associati il patrimonio di conoscenze e relazioni, ha come unica finalità la rappresentanza degli scopi perseguiti dall’ANEV.

 

  • 2.4 La professionalità, la lealtà e la trasparenza sia nei rapporti interni tra tutti coloro che a diverso titolo contribuiscono alle attività di formazione e informazione sia nei confronti delle categorie esterne che vengano in contatto con l’ANEV, è un valore fondamentale.

 

 

 

USO DEL CODICE ETICO

  • 3.1 Il Codice si applica ai soci, ai membri degli organi sociali, al Presidente e ai dipendenti di ANEV, nonché a tutti coloro che operano per il conseguimento degli obiettivi dell’Associazione, quale che sia il rapporto che li lega alla stessa (di seguito, i ‘Destinatari’).

 

  • 3.2 Il Codice è portato a conoscenza di tutti i Destinatari in luoghi accessibili e con le modalità più appropriate, inoltre può essere richiesto al Consiglio Direttivo o scaricato dal sito internet dell’Associazione.

 

  • 3.3 Il Codice può essere soggetto a revisione da parte dell’Assemblea generale dell’ANEV, che terrà conto delle evoluzioni normative e dell’esperienza acquisita nell’applicazione del codice Le eventuali revisioni saranno rese disponibili a tutti gli interessati e saranno opportunamente pubblicate.

 

PRINCIPI DI CONDOTTA NELL’ESERCIZIO DELLE ATTIVITA’ DELL’ANEV

4 l’Associazione ha come principio imprescindibile il rispetto di leggi e regolamenti e non inizierà o perseguirà alcun rapporto con chi non intenda adottare e rispettare tale principio. In nessun caso il perseguimento dell’interesse dell’Associazione può giustificare una condotta non rispettosa delle normative applicabili.

  • IV.a Legalità

    4.1 L’Associazione conduce la propria attività nel rispetto della legge, dei regolamenti, delle disposizioni statutarie e delle normative comunitarie applicabili, adottando comportamenti conformi a criteri di trasparenza, onestà, integrità, etica e respingendo ogni comportamento illegittimo o comunque scorretto (verso la comunità, le pubbliche autorità, i lavoratori e i concorrenti).

  • IV.b Correttezza e imparzialità

    4.2 I Destinatari operano con imparzialità, adottando le iniziative e le decisioni nella massima I Destinatari si impegnano altresì ad agire correttamente al fine di evitare situazioni di conflitto di interessi, intendendosi per tali tutte le situazioni in cui il perseguimento del proprio interesse sia in contrasto con gli interessi e la mission dell’Associazione.

  • IV.c Trasparenza

    4.3 Il principio della trasparenza si fonda sulla veridicità, accuratezza e completezza dell’informazione resa sia all’esterno sia all’interno dell’Associazione. Tutti i soggetti che operano per conto o in nome dell’ANEV sono tenuti a intrattenere e sviluppare i rapporti e le relazioni con tutte le categorie di soggetti interessati impostando il loro comportamento alla buona fede, correttezza e trasparenza, nel rispetto dei programmi ed obiettivi concordati ed in modo disinteressato e con spirito di servizio.

  • IV.d Salute, sicurezza e ambiente

    4.4 L’ANEV non solo pretende ed opera per il rispetto delle norme in materia di sicurezza, tutela della salute e dell’ambiente, ma in questo campo non accetta alcun compromesso.

    • 4.4.1 Nella gestione dei parchi eolici da parte dei soci, l’ANEV persegue l’obiettivo di garantire la tutela della salute, sicurezza ed ambiente che considera fattori decisivi per il suo successo.
    • 4.4.2 – Tutti coloro che lavorano nella o per l’ANEV sono responsabili della buona gestione di salute, sicurezza e ambiente.
    • 4.4.3 Tutti i dipendenti devono rispettare rigorosamente le leggi, le norme di legge e le disposizioni in materia di salute e sicurezza sul Nelle applicazioni delle attività ad essi affidate, con particolare riguardo all’utilizzo di mezzi o strumenti protettivi laddove previsti e forniti e seguendo scrupolosamente le procedure e/o i protocolli previsti per la loro posa o messa in opera. Ogni dipendente non deve porre altri dipendenti di fronte a rischi inutili o potenziali che possono provocare danni alla salute o incolumità fisica.
    • 4.4.4 Ambiente. L’ANEV rispetta ed ottempera a tutte le leggi e regolamenti in materia, ispirandosi ai seguenti principi: (a) non inquinare; e (b) sviluppare tecniche sempre più compatibili con l’ambiente. In particolare, l’Associazione si impegna:
      • al rispetto di tutte le normative vigenti in tema di ambiente ed inquinamento e scrupolosa attenzione ad ogni condotta che possa offendere il comune senso dell’educazione ambientale;
      • all’attuazione e osservazione di programmi di raccolta differenziata di rifiuti, riciclaggio di materiali e smaltimento di rifiuti speciali;
      • alla riduzione di ogni forma di inquinamento, sia essa ambientale, acustica o di qualunque genere.
  • IV.e  Riservatezza
    • 4.5 Le conoscenze sviluppate dall’Associazione sono un patrimonio fondamentale che tutti i Destinatari hanno il dovere di Pertanto i destinatari sono tenuti a non rivelare a terzi informazioni riservate dell’ANEV apprese in costanza del rapporto di lavoro o di collaborazione con lo stesso, se non nei casi autorizzati espressamente dall’Associazione.
    • 4.5.1 Resta inteso che gli obblighi di confidenzialità di cui al paragrafo che precede permangono anche dopo la cessazione del rapporto di lavoro, di collaborazione o associativo.
    • 4.5.2– L’ANEV si impegna a trattare in ottemperanza a tutte le leggi in materia di riservatezza vigenti le informazioni riservate e i dati personali che dovesse raccogliere nello svolgimento delle proprie attività. A tal fine l’Associazione garantisce un elevato livello di sicurezza nell’uso e nella selezione dei sistemi utilizzati per il trattamento dei dati personali e delle informazioni riservate.
  • IV.f. Relazioni e rapporti con l’esterno
    • 4.6.1 Istituzioni pubbliche. I rapporti con le pubbliche istituzioni devono essere gestiti soltanto dai componenti degli organi sociali e dai dipendenti a ciò delegati e debbono essere trasparenti, chiari e coerenti con la normativa di riferimento, nonché con i valori riconosciuti dall’ANEV.
    • 4.6.2 Comunità. L’ANEV si impegna a tenere un comportamento socialmente responsabile nel rispetto di un ambiente pulito, salubre e sicuro, garantendo altresì che la cultura e i valori del territorio in cui opera siano osservati e rispettati.
    • 4.6.3 Rapporti con i mezzi di informazione. La comunicazione ai mezzi di informazione svolge un ruolo importante ai fini della creazione di immagine dell’ANEV. Pertanto l’Associazione si impegna a fornire tutte le informazioni in maniera veritiera ed omogenea e soltanto da parte di persone incaricate della comunicazione ai media.

 

DIPENDENTI

 

  • 5.1 L’ANEV ritiene che la motivazione e la professionalità del proprio personale siano un fattore essenziale e primario per la soddisfazione degli utenti e per la qualità dei servizi offerti.
  • 5.2 I dipendenti pertanto:
    1. sono tenuti ad una rigorosa osservanza delle disposizioni del codice. Ogni violazione delle sue disposizioni potrà avere come conseguenza l’adozione di adeguate misure disciplinari e sanzionatorie;
    2. devono rispettare tutte le leggi e le normative in vigore in ogni occasione in cui la loro attività lavorativa verrà espletata;
    3. devono adottare azioni e comportamenti coerenti con le disposizioni del presente Codice e astenersi da ogni condotta che possa compromettere l’onestà o la reputazione dell’Associazione;
    4. devono segnalare tempestivamente ogni eventuale possibilità di violazione del Codice agli organi competenti;
    5. devono uniformarsi a tutte le disposizioni interne adottate dall’ANEV.

ASSOCIATI

  • 6.1 Oltre al rispetto dei principi generali richiamati ai paragrafi che precedono, gli associati si impegnano a rispettare lo Statuto i Regolamenti interni e le decisioni del Presidente, della Giunta Esecutiva e del Consiglio Direttivo, avallate dall’Assemblea ove richiesto.
  • 6.2 Il Presidente può delegare la rappresentanza dell’Associazione per attività specifiche ai singoli Tale attività di rappresentanza deve essere svolta dai delegati limitatamente alle deleghe ed agli incarichi affidati.
  • 6.3 Gli incarichi, siano essi remunerati o a titolo gratuito, conferiti agli associati vanno espletati con professionalità, autonomia, efficienza, trasparenza nel rispetto dei programmi ed obiettivi concordati ed in modo disinteressato e con spirito di servizio.
  • 6.4 In nessun caso gli associati possono assumere atteggiamenti e intraprendere azioni che siano in contrasto con gli scopi e le finalità statutarie dell’Associazione.

 

ORGANI DI CONTROLLO

 

  • 7.1 Ogni associato si impegna a contribuire fattivamente all’attuazione del presente Codice Etico e a segnalare eventuali violazioni direttamente al Collegio dei Probiviri.
  • 7-2 Il compito di vigilare sull’osservanza e sul funzionamento del presente Codice è affidato al Collegio dei Probiviri il quale, con riferimento alle segnalazioni ricevute, si rivolge al Consiglio Direttivo o al Presidente secondo le rispettive aree di competenza, proponendo, ove ne ricorrono i presupposti, l’adozione degli eventuali provvedimenti correttivi e sanzionatori.