DECRETO FER 1: CON IL PARERE POSITIVO DI BRUXELLES IN ARRIVO, NECESSARIO ACCELERARE SUI PRIMI BANDI
28 febbraio 2019
mostra tutti

EOLICO: I SINDACI  DELLA VAL FORTORE CHIEDONO IL RINNOVAMENTO DEL PARCO EOLICO

COMUNICATO STAMPA

LANEV esprime apprezzamento e si unisce alla richiesta dei Sindaci al Presidente della Campania De Luca di salvaguardare il settore eolico e favorire il rinnovamento degli impianti

 Roma, 7.3.2019  L’ANEV esprime grande apprezzamento nei confronti dellazione dei Sindaci dei Comuni siti nella zona della Val Fortore che hanno inviato una lettera congiunta al Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, a sostegno del settore eolico.

             Lo sfruttamento del vento per la produzione dellenergia elettrica rappresenta indubbiamente il più importante investimento privato che la Valle del Fortore abbia conosciuto, si legge nella lettera.

            La richiesta dei Sindaci è quella di tenere in considerazione i benefici che l’energia eolica ha portato al territorio, come l’occupazione e i benefici economici, e soprattutto di non perderei benefici futuri che una crisi del settore potrebbe provocare. Si fa riferimento agli impianti sorti da oltre 20 anni nei Comuni di Foiano di Val Fortore, Baselice, San Marco dei Cavoti, Molinara, San Giorgio la Molara e Ginestra degli Schiavoni, in zone poco vocate all’agricoltura e spesso utilizzate solo per la pastorizia.

            In particolar modo si legge che le attuali norme hanno già avuto il risultato di ritardare gli iter autorizzativi comportando la mancata possibilità per molti operatori di potersi iscrivere i registri e alle aste banditi dal GSE e vanificando gli enormi sforzi in campo dai governi nazionali per lammodernamento delle reti di distribuzione ad alta e media tensione.

             Pertanto i Sindaci chiedono la possibilità di effettuare il repowering delle vecchie installazioni e lo sfruttamento nelle aree marginali ancora libere limitando le aree non idonee unicamente a quelle gravate da siti di interesse comunitario, e decretando quei procedimenti ritenuti conclusi prima dellentrata in vigore delle attuale linee guida.

             L’apprezzamento dell’ANEV è motivato dalla lucidità e chiarezza relativamente alla situazione attuale del settore eolico in Campania e in Italia da parte degli Amministratori locali che hanno evidentemente contezza dei limiti oggi imposti al settore e dei benefici che la tecnologia eolica ha portato al territorio. Per questo motivo lAssociazione si unisce ai Sindaci nella richiesta al Presidente della Regione Campania De Luca, di favorire il rinnovamento degli impianti eolici esistenti, sfruttando le nuove tecnologie più performanti e aumentando così le ricadute positive in termini economici, ambientali e occupazionali.